Bottiglia di vino aperto: quanto dura e come si conserva?

null

Capita spesso di aprire una bottiglia di vino senza poi finirla. Cosa fare quando succede? Se rimane il vino aperto, quanto dura? Qual è il metodo migliore per conservarlo?

Il vino è uno dei prodotti deperibili che ha la durata più lunga: se ben sigillato e di qualità, può durare persino decenni. Una volta aperta la bottiglia però, la durata del vino è molto breve. Quando il liquido entra in contatto con l’ossigeno, vengono infatti stimolati i tannini (sostanze presenti nella buccia e nei vinaccioli dell'uva), e si attiva il processo di ossidazione che con il tempo causa il deperimento della qualità del vino, trasformandolo in acido acetico. È importante quindi sapere come conservare al meglio il vino aperto e quanto dura in base alle varie caratteristiche.

Quanto dura il vino aperto? Come conservare una bottiglia?

Innanzi tutto, la prima regola per conservare il più a lungo possibile una bottiglia aperta è quella di richiuderla attentamente. La soluzione migliore sarebbe quella di utilizzare il suo tappo originale. In caso contrario, esistono specifici tappi per le bottiglie di vino aperte, che impediscono il contatto con l’aria e aiutano a mantenere più a lungo il sapore.

Il contenitore in cui si conserva il vino è altrettanto importante. Infatti, più la bottiglia è vuota, maggiore sarà l’aria contenuta al suo interno e meno si conserverà il vino. Puoi sostituire la bottiglia con un contenitore in vetro più piccolo, così da rallentare l’ossidazione.

Uno dei fattori che incide maggiormente sulla conservazione del vino aperto è la temperatura: bisogna quindi evitare di esporlo a fonti di luce e calore. La temperatura ideale è tra i 10-12°C per i vini bianchi e i 12-15°C per i vini rossi.

Le tipologie di vino: se aperto, quanto dura?

I tempi di conservazione del vino variano in base alla tipologia, qualità e soprattutto alla gradazione alcolica.  Ecco le principali varietà e quanto durano se aperte e conservate correttamente:

  • Spumante e vino frizzante non si conservano a lungo, da 1 a 3 giorni al massimo, in frigorifero e con un tappo in metallo.
  • Vino leggero, Rosé e bianco dolce riescono a durare in frigo dai 5 ai 7 giorni se chiusi bene con un tappo in sughero.
  • Vino corposo, bianco e rosso si mantengono, in un luogo fresco e asciutto, dai 3 ai 5 giorni, meglio se al buio e con un tappo in sughero.

Oltre al frigorifero, il luogo ideale per mantenere il vino più a lungo è la cantinetta per il vino, che garantisce alle tue bottiglie una temperatura e un’umidità perfette, proteggendole da luce, odori e vibrazioni dannose. Per esempio, le cantinette connesse di Hoover possono essere associate all’app hOn, offrendoti funzionalità extra e consigli personalizzati sulla base dei tuoi vini preferiti.

Cosa non fare: bere vino aperto da un mese

Il sapore del vino rimane comunque molto soggettivo: potrebbe perdere in parte il suo profumo e non avere più le stesse caratteristiche di prima, ma può continuare ad avere un buon sapore. L’importante è stare attenti al colore e all’opacità del liquido, per evitare di bere vino con un sapore sgradevole.

Per evitare di bere un vino particolarmente vecchio, puoi utilizzarlo in cucina per sfumare i tuoi piatti e arricchire qualche ricetta a base di pesce o carne.

Vedi Anche

Newsletter