Termostato del frigorifero: cos'è, a cosa serve e come funziona

null

Che cos’è il termostato del frigorifero e come funziona? Ecco tutti i consigli per impostare la temperatura corretta del tuo frigo.

Conoscere che cos’è, a cosa serve e come funziona il termostato del tuo frigorifero è fondamentale per garantire la corretta conservazione degli alimenti e per prendersi cura dell’elettrodomestico. Il termostato è infatti essenziale per regolare la temperatura interna del frigo, elemento che ne determina il buon funzionamento.

Termostato del frigorifero, definizione e utilità

Il termostato rappresenta il cuore del frigo in quanto serve per determinarne la temperatura interna. Dentro all’elettrodomestico avrai sicuramente notato una levetta o una manopola: bene, quello è il termostato. Ma non finisce qui: in realtà questo strumento è composto da una scatola in lamiera stampata, da cui si dirama un tubo, e possiede sia una parte meccanica che elettrica. Come funziona quindi il termostato del frigorifero? Dentro al tubo è presente un gas che si espande come conseguenza della dilatazione termica. Questo processo mette in moto alcuni leveraggi che servono per aprire e chiudere un circuito elettrico: così facendo la corrente viene mandata al compressore del frigo, che si può raffreddare.

Conoscere la definizione del termostato del frigo e il suo funzionamento è fondamentale per sapere se l’elettrodomestico sta lavorando al massimo del suo potenziale. Per verificare se il termostato funziona puoi aprire il frigorifero e:

  • Controllare la temperatura: se è più alta o più bassa di quello che dovrebbe vuol dire che ci potrebbero essere dei problemi con il termostato.
  • Verificare la presenza di goccioline sui ripiani: se dovessero esserci la temperatura interna potrebbe essere salita troppo velocemente.
  • Controllare i cibi: se sono quasi congelati significa con molta probabilità che il termostato sta creando all’interno una temperatura troppo fredda.

Per controllare al meglio la temperatura dei tuoi alimenti scopri i frigoriferi di Hoover. Tutti i combinati di Hoover H-FRIDGE possiedono controlli elettronici Touch userfiendly, integrati con una luce Led: premendo il tasto del termometro puoi selezionare l'intensità di refrigerazione da 1 a 4. Una soluzione ideale che renderà il tuo elettrodomestico più intuitivo, ergonomico e innovativo.

Come si regola il termostato del frigorifero?

Se stai per dedicarti a pulire il frigorifero (Link articolo "Come pulire un frigorifero? Consigli utili per igienizzarlo" (luglio)), magari svuotandolo in vista delle vacanze estive, ti tornerà molto utile sapere come impostare il termostato correttamente. Molto dipende dai comandi presenti sul termostato, che possono differenziarsi in base al modello di elettrodomestico. Le configurazioni più comuni sono:

  •  Termostato con manopola e numeri che vanno da 1 a 5 (a volte anche 6): più ti avvicini al valore alto e più il frigo si rinfrescherà, quindi 1 vuol dire caldo e 5 freddo.
  • Termostato elettronico con pulsanti e led, dove i numeri indicano la regolazione del freddo (1 caldo, 5 freddo).
  • Termostato elettronico con pulsanti e led e numeri, con numeri che indicano le temperature.
  • Termostato elettronico esterno con display e numeri che indicano le temperature.

Alcuni frigoriferi, con un display interno, hanno valori che variano da 1 a 4, dove 1 indica una temperatura più calda e 4 più fredda. I valori tra 1 e 2 sono quelli a cui dovrebbe essere tenuta la temperatura in condizioni normali, in modo che sia compresa tra i 4 e gli 8 gradi. Il range che va dai 4 ai 6 gradi è quello ritenuto ideale per la conservazione degli alimenti al fresco: nello specifico per una corretta conservazione la temperatura consigliata è di 4°C, temperatura a cui deve essere impostato il frigo in estate. Considera infine che per controllare la temperatura interna bisogna utilizzare un termometro non fornito nel prodotto.

Vedi Anche

Newsletter