Come conservare correttamente tutte le tipologie di vino: consigli utili

null

Vino bianco, vino rosso e bollicine: qual è la giusta temperature e la corretta metodologia per conservare le tue bottiglie? Ecco i consigli

La cantinetta per il vino è diventata ormai una delle principali soluzioni per conservare le proprie bottiglie in modo elegante e duraturo. Non è insolito, però, non sapere a quale temperatura impostarla per conservare correttamente il vino senza danneggiarlo e per offrirlo sempre buono e fresco ai propri ospiti. Non tutti i vini hanno le stesse caratteristiche e, per preservare il gusto, è bene prendere in considerazione tutti gli aspetti. Ecco, quindi, qualche consiglio utile.

Come conservare il vino rosso

Il vino rosso è tendenzialmente un vino corposo e richiede una particolare attenzione alla temperatura di conservazione nella cantinetta, questo per evitare che si danneggi. Generalmente, la conservazione del vino rosso avviene a una temperatura compresa tra i 12° e i 16°. Alcuni vini, soprattutto i rossi più giovani, possono essere conservati anche a temperatura più bassa, tuttavia nessun vino rosso dovrebbe mai scendere sotto agli 11 gradi e superare i 18.

Il vino rosso è delicato e deve essere conservato nel modo corretto per evitare fenomeni di precipitazioni del vino, tra cui sedimenti sul fondo, rifermentazioni, ossidazioni o evaporazione dell’alcool.

Come conservare il vino bianco e il rosé

La conservazione del vino bianco avviene a una temperatura ben diversa dal vino rosso. Al contrario di quest’ultimo, può essere freddato leggermente di più e la temperatura ideale per un vino bianco fermo si aggira tra gli 8 e i 12 gradi. Per le bollicine il limite per gustarle piacevolmente si aggira intorno ai 10 gradi.

Anche per i vini rosé è possibile fare un discorso a parte. La temperatura ottimale di conservazione si aggira tra i 10 e i 12 gradi, ma possono essere serviti anche meno freddi, quindi tra i 12 e i 14 gradi.

Altri consigli per una perfetta conservazione del vino

La temperatura è senz’altro fondamentale per una corretta conservazione del vino nella cantinetta, ma ci sono altre cose a cui puoi prestare attenzione, tra cui:

  • Posizione: se intendi conservare una bottiglia a lungo, riponila in orizzontale in modo che il sughero rimanga a contatto con il vino e non si secchi.
  • Luce: la cantinetta e il vino non devono mai essere esposti ai raggi solari, che potrebbero danneggiare le bottiglie e ossidare la bevanda.
  • Umidità: seppur chiuse, le bottiglie di vino non sono esenti da evaporazione. Per questo è bene che il tasso di umidità sia compreso tra l’80% e l’85%.
  • Ambiente areato: la stanza dove riporrai il vino deve essere priva di vibrazioni e ben arieggiata, questo per evitare che il vino assorba gli odori.

L’acquisto di una cantinetta per il vino ti permetterà di conservare al meglio le tue bottiglie. Le cantinette Hoover si collegano facilmente all’app hOn offrendoti accesso a molti contenuti interessanti. L’app ti permetterà anche di catalogare direttamente dal tuo smartphone le tue bottiglie e scoprirne ogni segreto.

Dopo questi consigli, come rinunciare a una cantinetta per conservare le tue bottiglie?

Vedi Anche

Newsletter