Si può lavare il biberon in lavastoviglie? I consigli per il benessere del tuo bambino

null

Perché è importante lavare il biberon in lavastoviglie? Vediamo come sterilizzare il biberon in lavastoviglie velocemente e in sicurezza

Il sistema immunitario di un bambino, specialmente nei suoi primi mesi di vita, è altamente sensibile e fragile. Il suo organismo non è ancora pronto a difendersi da germi e batteri ai quali gli adulti sono invece quotidianamente esposti, questo lo porta quindi ad essere maggiormente soggetto alle infezioni.

Per questo è fondamentale igienizzare tutti gli accessori e gli oggetti che possono entrare a contatto con i più piccoli, con un’attenzione particolare verso la sterilizzazione del biberon: uno dei metodi più sicuri e veloci, grazie anche alle elevate temperature che raggiunge, è quello di lavare il biberon in lavastoviglie.

Molti genitori hanno paura ad igienizzare gli accessori per bambini nella lavapiatti, temendo che possano deformarsi o venire a contatto con le sostanze alimentari delle stoviglie sporche. Per farlo al meglio, però, baste seguire pochi e semplici consigli.

Come pulire il biberon in lavastoviglie senza rovinarlo

Prima di tutto, attenzione ai materiali: la prima cosa da fare è capire se gli accessori possono supportare il lavaggio ad una temperatura molto elevata.

Sicuramente i biberon più adatti al lavaggio in lavastoviglie sono quelli in vetro, che rispetto a quelli in plastica sono più resistenti al calore: il vetro sopporta le alte temperature senza il rischio di rilasciare alcuna sostanza chimica. Il biberon in plastica, se lavato a temperature troppo alte, può invece liberare microparticelle di plastica che possono intaccare il sapore e la qualità del latte. Dopo vari lavaggi, inoltre, la plastica tende ad opacizzarsi.

L’importante in ogni caso è scegliere un biberon che sia di buona qualità, qualsiasi siano le tue esigenze e quelle del tuo bambino.

Tutti i passaggi per lavare il biberon in lavastoviglie alla perfezione

La prima regola da seguire è quella di lavarsi accuratamente le mani con acqua calda e sapone, sia prima di mettere i prodotti a lavare, sia prima di tirarli fuori dalla lavastoviglie.

Dopodiché, smonta tutte le parti che compongono il biberon, in modo tale da permettere all’elettrodomestico di pulire in profondità anche gli elementi più piccoli, come valvole, tappi e tettarelle. Fatto questo puoi procedere a risciacquare sotto l’acqua pezzo per pezzo, per eliminare ogni residuo di cibo o alimento.

Terminati questi passaggi, puoi caricare la lavastoviglie. È preferibile posizionare la bottiglietta nella parte superiore destinata ai bicchieri, mentre le parti più piccole puoi sistemarle in un cestello chiuso o in un sacchettino pulito in rete, per evitare che finiscano nel filtro dell’elettrodomestico.

H3: Qual è il vantaggio di igienizzare i biberon in lavastoviglie?

La maggior parte degli apparecchi, soprattutto quelli più moderni e anche se si sceglie un programma di lavaggio veloce, raggiungono temperature molto più elevate rispetto a quelle che le tue mani possono sopportare con il lavaggio classico. Per questo la lavastoviglie è la soluzione migliore per il lavaggio dei biberon. Per esempio, le lavastoviglie di Hoover arrivano fino ai 60 °C, eliminando anche i batteri più resistenti, questo permette di avere sempre biberon, ciucci e posate puliti e pronti all'uso.

Le regole per sterilizzare i biberon in lavastoviglie valgono per tutti gli accessori alimentari del tuo bambino, ma ricordati che è sempre importante disinfettare anche peluche e giochi, oltre che i vestitini, tutti oggetti che potrebbero entrare in contatto con la bocca dei più piccoli.

Vedi Anche

Newsletter