Pulire il purificatore d'aria e l'umidificatore: rimedi per tenere lontane polvere e allergie

null

Per una casa all’insegna del benessere è importante prendersi cura degli elettrodomestici: ecco quindi come pulire il purificatore d’aria e rimuovere il calcare dall’umidificatore

Il purificatore d’aria e l’umidificatore sono gli elettrodomestici pensati per il tuo benessere quotidiano, aiutano a tenere lontano dagli ambienti domestici batteri e micro-polveri, rendendo l’aria più salubre soprattutto per chi soffre di allergie e problemi respiratori. Per far sì che svolgano il loro compito è importante prendersene cura. Ecco quindi qualche consiglio sulla corretta manutenzione di filtri e parti interne del tuo purificatore d'aria.

Come pulire il purificatore d’aria e l’importanza dei filtri

L’elemento principale del purificatore d’aria è senz’altro il filtro, che è possibile trovare a volte sporco delle polveri che ha catturato nell’aria. Esistono diversi tipi di purificatori d'aria, per alcuni è possibile lavare il filtro, per altri no. Per i purificatori d’aria che richiedono la sostituzione del filtro è bene chiedere al rivenditore ogni quanto deve essere cambiato, ogni modello presenta le sue caratteristiche.

Per i modelli che permettono di pulire regolarmente il filtro, il consiglio è di effettuare la manutenzione secondo il livello di utilizzo. Generalmente bisognerebbe pulirlo almeno una volta al mese: maggiore è la pulizia del purificatore, migliore è la qualità dell’aria che respiri.

Ma come pulire il purificatore d’aria nelle sue parti esterne? È semplicissimo, a seconda del materiale puoi utilizzare il prodotto più adatto oppure scegliere un panno e passarlo sulla superficie: insomma, si può spolverare come ogni parte dell’arredamento. Hai capito insomma che bastano poche e semplici mosse per contrastare l’allergia alla polvere.

Come pulire il sensore di analisi dell’aria

Il cambio del filtro è essenziale, ma gli innovativi purificatori come H-PURIFIER presentano anche una tecnologia all’avanguardia: il sensore multifunzionale dell’analisi dell’aria. Con questo sensore, pensato per scansionare in tempo reale la qualità dell’aria interna e tenere alla larga gli allergeni, ti consente di ridurre le operazioni di manutenzione. In generale, comunque il sensore dell’aria può essere pulito con un panno umido, per eliminare la polvere che si accumula al suo interno.

Come pulire l’umidificatore per eliminare il calcare

L’umidificatore è un particolare elettrodomestico che permette di aumentare e stabilire il livello di umidità in un ambiente chiuso. Ovviamente, per attuare tale processo ricorre all’utilizzo del vapore ad acqua, motivo per cui è soggetto alla formazione di calcare che, se non pulito correttamente, potrebbe compromettere la sua funzione. Per pulire l’umidificatore d’aria e sciogliere il calcare puoi ricorrere a soluzioni naturali: riempilo con 250 ml di aceto e acqua, lasciando agire per una notte. Una volta svuotato puoi rimuovere i residui di calcare anche con uno spazzolino da denti. Puoi usare anche dei prodotti specifici come gli additivi che ti aiutano a pulirlo regolarmente e a mantenere l’aria libera da germi e batteri. Il serbatoio può essere lavato semplicemente con acqua e sapone neutro ogni giorno.

Con questi piccoli consigli puoi pulire il purificatore d’aria o l’umidificatore facilmente: noterai in poco tempo un netto miglioramento del tuo stile di vita. 

A cosa serve il purificatore d’aria?

Il purificatore d’aria è un innovativo ed elegante elettrodomestico pensato per migliorare la qualità dell’aria degli ambienti che frequenti abitualmente. La sua particolare tecnologia permette di eliminare agenti inquinanti, allergenici e cattivi odori all’interno delle mura domestiche. Il purificatore d’aria aiuta a creare un ambiente più sterile e sano ed è l’alleato del tuo benessere quotidiano. Agendo su batteri, muffe e allergenici ti aiuta a migliorare la qualità del sonno, il tuo sistema immunitario, ma soprattutto agisce sulla tua salute tenendo lontani gli attacchi di allergia o episodi di asma molto frequenti soprattutto nel periodo primaverile. Il suo funzionamento è basato su una tecnologia all’avanguardia che, grazie ad appositi sensori, rileva le microparticelle dannose per la tua salute per poi catturarle all’interno del filtro. Il purificatore d’aria è consigliato in ogni situazione, in pochi minuti la tua casa diventerà l’ambiente perfetto per un relax in tutta sicurezza.  

Vedi Anche

Newsletter