Come pulire le piastrelle del bagno dal calcare

null

Perché è necessario pulire le piastrelle del bagno frequentemente? Come mai si sporcano così facilmente le fughe delle piastrelle? Come pulirle al meglio?

Il bagno è sicuramente uno degli ambienti di casa che si sporca più facilmente e, allo stesso tempo, uno dei più ostili da pulire.

Sbalzi di temperatura, umidità e calore possono danneggiare in modo evidente le superfici della stanza. È frequente, infatti, il manifestarsi di aloni sgradevoli sui pavimenti e sulle pareti del bagno, che appaiono consumati, o la formazione di muffe e residui di calcare tra una fuga e l’altra delle piastrelle.

Ma a tutto c’è una soluzione: eliminare la sporcizia e il calcare dalle fughe delle piastrelle è possibile. Ecco allora come pulire le piastrelle del bagno velocemente e senza rovinarle.

Pulire le piastrelle del bagno: non solo per una questione estetica

Per far sì che le superfici del bagno risultino perfettamente pulite, è necessario non solo lavarle con costanza, ma anche dedicare il giusto tempo alla manutenzione delle fughe, ovvero lo spazio che si trova tra una piastrella e l’altra.

Con il passare dei giorni, infatti, in queste fessure si accumulano sporcizia ed umidità. Questo succede perché il materiale tra le mattonelle è molto poroso e tende a trattenere germi e batteri. Oltre che essere esteticamente sgradevole, questo è anche poco salutare: i residui possono trasformarsi in muffa, rendendo l’aria del bagno malsana.

Questo principio vale in realtà per tutte le superfici di casa, non solo per il bagno: è fondamentale quindi porre attenzione anche alla pulizia delle fughe del pavimento di camere e cucina.

Il vapore: il sistema più sicuro per pulire le piastrelle del bagno

Esistono numerosi rimedi per detergere le piastrelle e le fughe del bagno, anche se alcuni, soprattutto quelli che prevedono l’utilizzo di prodotti chimici, potrebbero risultare spesso troppo aggressivi, incorrendo nel rischio di rovinare le superfici delicate.

Uno dei metodi che ti permette di ottenere un risultato perfetto, senza rischiare di danneggiare i rivestimenti, è sicuramente quello che prevede l’utilizzo del vapore.

Grazie alle sue alte temperature e alla pressione concentrata, il vapore ha un effetto purificante e riesce a sciogliere anche lo sporco più ostinato, utilizzando quindi solo la forza dell’acqua.

Questa soluzione, se scegli l’apparecchio adatto, ti permette di detergere impeccabilmente e con il minimo sforzo, rendendo il tuo bagno un ambiente più sano per te e la tua famiglia.

Fughe tra le mattonelle: come pulirle e sbiancarle

La soluzione migliore e più veloce per pulire le piastrelle del bagno è sicuramente avere un pulitore a vapore multiuso. Si tratta sostanzialmente di un generatore di vapore che possiede diversi accessori intercambiabili in base ad ogni esigenza.

Un valido alleato in questo senso è la scopa a vapore che aspira lo sporco e contemporaneamente igienizza le piastrelle del pavimento. Esistono poi accessori ad hoc perfetti per pulire le fughe delle piastrelle del pavimento e delle pareti: la spazzola a pettine possiede delle setole che permettono di disincrostare lo sporco, mentre la spatola per fessure ha una bocchetta sottile che rende il getto di vapore più potente e mirato.

L’aspirapolvere multiuso a vapore H-PURE 700 STEAM di Hoover riesce a rimuovere lo sporco più ostinato e raggiungere anche le aree più difficili, anche grazie alla pistola a vapore estraibile, comoda e maneggevole, e ai numerosi accessori dedicati.

Vedi Anche

Newsletter