Come si lava la biancheria di casa in lavatrice?

null

Ecco alcuni consigli per capire come lavare la biancheria di casa in lavatrice, dai piumoni alle lenzuola.

 

La bella stagione è finalmente arrivata e porta con sé il momento tanto atteso del cambio armadio: i piumoni devono essere riposti puliti e profumati nel ripostiglio, e allo stesso tempo anche le lenzuola e gli asciugamani di casa sentono il bisogno di una bella rinfrescata. Ecco quindi alcuni consigli utili per capire come lavare la biancheria in lavatrice.

 

Come lavare il piumone di piume in lavatrice?

 

Con la fine del periodo invernale e il sopraggiungere delle giornate di sole è arrivato il momento di dedicarsi al cambio stagione. Oltre a lavare e mettere via gli abiti pesanti bisogna però anche concentrarsi sul rinnovare la biancheria di casa, e in particolare sul lavare i piumoni: questi copriletto sono solitamente piuttosto ingombranti e richiedono particolari accorgimenti.

 

Il lavaggio in lavatrice del piumone di piume singolo o ad una piazza e mezza può facilmente effettuarsi nelle lavatrici con carico fino a 5 kg. Un piumone per un letto matrimoniale necessita invece di una lavatrice da 7 kg.

Per evitare inconvenienti ricordati di piegare il piumone ordinatamente prima di riporlo nel cestello della lavatrice. Scegli poi un programma di lavaggio molto delicato: i piumoni di solito possono essere lavati con il programma cotone a 30°-40°C, in quanto temperature più elevate rischierebbero di rovinare le piume e le cuciture esterne. Appena finito il ciclo di lavaggio estrai il piumone dalla lavatrice per evitare che assorba troppa umidità.

 

Se il tuo piumone ha un copripiumone sfila quest’ultimo, sbattilo all’aria aperta e lavalo separatamente. Il copripiumone di solito si lava più spesso del piumone ed essendo privo di imbottitura richiede altre tipologie di temperatura e ciclo di lavaggio.

 

Come lavare lenzuola in lavatrice?

 

Il cambio di stagione è un’ottima occasione non soltanto per riporre nell’armadio piumoni e coperte pesanti, ma anche per dedicarsi ad asciugamani e lenzuola e quindi per pulire e disinfettare la biancheria in lavatrice.

 

Quando si parla di asciugamani ricorda innanzitutto di controllare sempre l’etichetta prima del lavaggio, per assicurarti che non ci siano particolari limitazioni, in generale quelli di spugna possono essere lavati:

  • a 60° se si tratta di asciugamani bianchi;
  • a 40° per quelli scuri;
  • a non più di 40° se non sono in cotone.

Se invece preferisci quelli in microfibra potrai impostare la lavatrice a 30°.

Ma come avere asciugamani sempre morbidi? Il segreto è non utilizzare l’ammorbidente: questo limita il potere assorbente del tessuto, creando una patina oleosa. Sostituiscilo quindi con una tazza di aceto bianco, alleato perfetto anche per sbiancare gli asciugamani ingialliti.

 

Consigli per lavare le lenzuola

 

Nel capire come lavare la biancheria in lavatrice parliamo anche di lenzuola. Come nel caso degli asciugamani, anche quando si lavano le lenzuola in lavatrice bisogna tener conto del tipo di tessuto di cui sono fatte.

Per le lenzuola in cotone, oltre a scegliere l’apposito programma, il suggerimento è anche distinguere i bianchi dai colorati:

  • i primi possono essere lavati fino a 60°C
  • per i colorati è meglio non superare i 40°C.

 

Stesso discorso vale per le lenzuola di lino, mentre le lenzuola in seta si possono lavare in lavatrice con un ciclo delicato ad acqua fredda.

Vedi Anche

Newsletter