Come fare profumare i vestiti in lavatrice?

null

Far profumare i panni in lavatrice è molto semplice se si seguono i giusti accorgimenti: ecco tutti i consigli per avere un bucato perfettamente deodorato.

 

Avere sempre un bucato fresco, pulito e profumato non è un’impresa facile. A volte può infatti capitare che i vestiti non siano perfettamente deodorati anche dopo il lavaggio. Questo problema potrebbe è legato a cause differenti: il bucato è magari troppo sporco, oppure non utilizzi il detersivo giusto, altre volte invece la lavatrice potrebbe avere bisogno di essere pulita… Insomma, come fare profumare i vestiti in lavatrice? Ecco tutti i suggerimenti utili.

 

Come profumare la biancheria in lavatrice, la pulizia del cestello

 

Per capire come pulire i vestiti e renderli profumati grazie alla lavatrice, un primo aspetto che dovrai considerare è la pulizia del cestello. Quest’ultima è infatti la parte in cui viene riposto il bucato e, di conseguenza, una delle prime da igienizzare per avere un risultato ottimale. La pulizia del cestello permette di eliminare le incrostazioni e di ridurre il rischio di cattivi odori: il cestello può essere pulito o ricorrendo all’aceto di vino bianco o grazie all’aiuto di specifici prodotti per la cura della lavatrice. Procedi poi con l’asciugatura con un panno e programma un ciclo di lavaggio con acqua calda e un prodotto ad hoc per la pulizia della lavatrice. Al termine apri lo sportello per far circolare l’aria.

 

Come togliere gli odori dai vestiti, i trattamenti per panni sporchi e umidi

 

Anche se hai a diposizione una lavatrice di ultima generazione, per far profumare i vestiti in lavatrice è sempre importante dividere i capi molto sporchi dal resto del bucato. Organizza gli indumenti meno puliti in piccoli carichi in modo tale che l’elettrodomestico possa lavarli in profondità. Se necessario puoi anche effettuare più cicli di lavaggio. Non solo: se i capi molto sporchi presentano delle macchie è buona norma pretrattarle, così non solo da rimuoverle più facilmente ma anche da evitare la formazione di cattivi odori sugli indumenti.

 

Un altro suggerimento è relativo invece al lavare la biancheria in lavatrice. Gli asciugamani, ad esempio, hanno una grande capacità assorbente e possono rimanere umidi per lungo tempo. Questo può causare la formazione di odori sulla biancheria, che possono persistere anche per diverse ore. In questo senso gli asciugamani non devono essere ammucchiati insieme agli altri panni, ma raggruppati a parte e lavati insieme in un unico carico.

 

Se possibile riduci poi la quantità di detersivo utilizzato, specialmente se ti accorgi che la lavatrice emana un cattivo odore. Ci sono infatti dei detergenti che fanno fatica a sciogliersi completamente durante il lavaggio, con il rischio di lasciare residui.

 

Come far profumare il bucato, consigli dopo l’asciugatura

 

Una volta che hai lavato e fatto asciugare i tuoi vestiti per mantenere il loro profumo è importante anche fare attenzione a dove li riponi. Evita i luoghi freddi e umidi, a favore invece di ambienti arieggiati e lontani dalla polvere. Puoi anche pensare di realizzare dei sacchetti profumati con lavanda o erbe aromatiche da mettere nei cassetti oppure versare qualche goccia di olio essenziale alla rosa su dei chicchi di riso per poi avvolgerli in un panno e inserirli fra gli indumenti.

Vedi Anche

Newsletter