Come disinfettare la biancheria in lavatrice?

null

Quali sono i consigli per lavare la biancheria in lavatrice? E come disinfettare i capi delicati correttamente?

Pulire e igienizzare i capi è una buona norma da seguire sempre, specialmente quando si parla di un bucato particolarmente delicato: sporco e agenti esterni si possono infatti annidare ovunque, anche fra lenzuola, indumenti per neonati o biancheria intima. Quindi, come fare per disinfettare la biancheria in lavatrice

 

Come lavare la biancheria in lavatrice? I consigli utili

 

Una prima regola di base quando si parla di lavaggio della biancheria in lavatrice riguarda la manutenzione dell’elettrodomestico stesso. La pulizia della lavatrice è infatti un elemento fondamentale se si vuole ottenere un bucato igienizzato e splendente:

  • prenditi cura dell’apparecchio pulendo con regolarità il filtro,
  • tieni lo sportello aperto,
  • asciuga le guarnizioni alla fine di ogni ciclo di lavaggio.

 

Per una pulizia impeccabile della tua lavatrice puoi utilizzare i prodotti della gamma Care+Protect, che ti garantiscono un elettrodomestico pulito e libero da calcare, sporco, depositi di grasso e cattivi odori. Puoi anche usare dei prodotti naturali per prenderti cura della tua lavatrice, come aceto e bicarbonato, ottimi alleati quando si parla dell’igienizzazione di questo elettrodomestico.

 

Dopo questa doverosa premessa per sapere come lavare la biancheria in lavatrice sappi che ogni capo ha bisogno di un ciclo di lavaggio diverso. Dovrai quindi dividere la biancheria sia per tipologia che rispetto ad altri capi d’abbigliamento. In questo senso è bene effettuare lavaggi differenti per:

  • la biancheria da letto, come lenzuola, federe, copripiumini;
  • la biancheria per la cucina, come strofinacci e presine;
  • la biancheria per il bagno, come gli asciugamani;
  • la biancheria intima, come slip, reggiseni, calzini;
  • gli altri indumenti, come pantaloni e magliette.

 

Inserisci quindi i capi più delicati, come quelli in pizzo o in seta, in un sacchetto per biancheria a retina. In questo modo il lavaggio in lavatrice non deformerà la biancheria e le fibre dei tessuti non subiranno danni. Ricordati poi di chiudere i ganci dei reggiseni prima di inserirli in lavatrice, così che non si possano agganciare ad altri indumenti.

 

Igienizzare il bucato delicato in lavatrice, come fare?

Scegliere i giusti programmi per un lavaggio igienizzante dei capi e della biancheria in lavatrice è un aspetto assolutamente centrale. I colorati possono essere lavati anche a 60°C, tutti gli altri vestiti hanno invece bisogno di un ciclo di lavaggio che non superi i 30/40°C.

In generale, comunque, un lavaggio a 40 gradi disinfetta se abbinato a un detersivo con candeggiante o alla candeggina. Per una maggiore cura della tua biancheria puoi optare per l’uso di appositi detersivi che hanno al tempo stesso una funzione antibatterica: tali prodotti possono arrivare a eliminare fino al 99,9% degli agenti esterni dalla biancheria.

Per lavare la biancheria intima in lavatrice il suggerimento è di optare per il programma che prevede un ciclo di lavaggio a basse temperature che non superino mai i 40 gradi. Se in casa hai dell’acqua ossigenata puoi diluirla con acqua e utilizzarla per mettere a mollo i capi intimi da disinfettare prima di inserirli in lavatrice.

Nel caso della biancheria da bagno, invece, il programma consigliato da utilizzare è quello dedicato al cotone (molto spesso gli asciugamani sono di cotone). Le temperature devono essere di 40°C per gli asciugamani scuri, per evitare che scoloriscano, mentre possono salire a 60°C per quelli bianchi.

 

Con la lavatrice AXI avrai al tuo fianco un alleato per la pulizia e l’igiene dei tuoi capi. Grazie all’opzione Hygiene, attivabile su cicli con temperatura selezionata a 60°C, avrai una pulizia profonda dei tuoi vestiti mantenendo la temperatura costante per tutto il ciclo di lavaggio.

Vedi Anche

Newsletter