Come cuocere al vapore nel forno le vellutate light

null

Autunno significa solo una cosa: vellutate. Per inaugurare la stagione, non c’è niente di meglio di preparare una confortante vellutata con le verdure di stagione. Come realizzarle in versione light? Cuocendole al vapore!

L’autunno è ricco di verdure deliziose con cui si possono creare piatti gustosi e di stagione: la zucca, regina indiscussa dei mesi invernali, ma anche i carciofi, il porro, il sedano e il cavolo nero. Un mix coloratissimo da cui si possono creare avvolgenti vellutate con cui coccolare il palato.

Un trucco per cucinare vellutate in una versione più leggera è quello di preparare le verdure al vapore, un ottimo modo anche per riprendere le buoni abitudini (anche alimentari) dopo l’estate.

I benefici della cottura a vapore

Tra tutti i metodi di cottura, quello a vapore, è senza dubbio preferibile. La cottura a vapore, infatti, è una delle più salutari perché permette di cuocere gli alimenti senza l’aggiunta di altri ingredienti ricchi di grassi quali olio o burro. È proprio dal surriscaldamento di questi due ingredienti che vengono rilasciati sostanze non salutari per il nostro organismo. Con il vapore, invece, i cibi si cuociono soltanto grazie all’azione del calore lasciando invariate le proprietà nutritive degli alimenti. Infatti, il principale beneficio della cottura a vapore è proprio questo: la possibilità di consumare verdure cotte, conservando tutte le vitamine e i sali minerali di cui sono ricche.

Cuocere le verdure a vapore: come fare?

Il primo passo per creare vellutate autunnali light è occuparsi della cottura delle verdure. Solo dopo che saranno ben cotte e morbide, infatti, si potrà frullare il tutto con un mixer a immersione per ottenere la consistenza perfetta.

Per cuocere al vapore non è necessaria la vaporiera, anzi! L’opzione migliore? Il forno a vapore. Basterà, quindi, sfruttare questa opzione nei forni più all’avanguardia, come l’H-OVEN 500 STEAM PLUS che grazie alle sue funzionalità esclusive, ti permetterà di preparare facilmente ricette più gustose e salutari!

Come funziona il forno al vapore Hoover?

La cottura a vapore in forno permette di risparmiare tantissimo tempo e di ottimizzare i consumi di energia. Ma come funziona? I forni a vapore Hoover sono dotati di uno speciale scomparto in cui inserire l’acqua. Il forno, poi, selezionerà automaticamente la modalità “vapore” e sfrutterà il calore sprigionato per cuocere i vari alimenti. Con i forni Hoover, inoltre, sarà possibile monitorare lo stato della cottura direttamente dal proprio smartphone grazie all’app dedicata. 

Per essere sicuri di ottenere sempre risultati professionali dal forno al vapore Hoover, basta prestare attenzione alla corretta manutenzione dell’elettrodomestico. Ad esempio, utilizzando lo sgrassatore per forni della gamma Care+Protect è possibile rimuovere lo sporco da tutte le superfici del forno ed è efficace anche a temperatura ambiente.

Il segreto di una buona vellutata, dunque, è la cottura delle verdure. Ecco perché il miglior escamotage per ottenere vellutate salutari è cuocerle con il forno a vapore. E ora che conosci il trucco del mestiere, non ti resta che metterlo in pratica in cucina!

Vedi Anche

Newsletter