Come caricare la lavastoviglie nel modo corretto?

null

Quali sono le raccomandazioni per fare la lavastoviglie al meglio? E quali i suggerimenti per caricare correttamente questo elettrodomestico e avere risultati impeccabili?

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici che non mancano quasi mai in casa, per via della sua comodità, praticità e velocità di utilizzo. Lavare i piatti nel lavello richiede infatti più tempo, energia, acqua e fatica rispetto al semplice e rapido lavaggio in lavastoviglie. Ma per avere piatti, bicchieri e posate sempre impeccabili è bene sapere come caricare la lavastoviglie nel modo corretto, per evitare di fare complicati incastri e di correre il rischio di rovinare gli utensili della cucina.

Come fare la lavastoviglie? I suggerimenti utili

Per fare la lavastoviglie nel modo giusto, un primo fondamentale passaggio consiste nel risciacquo delle stoviglie prima di caricare l’elettrodomestico. Rimuovere i residui di cibo o di bibite presenti in piatti e bicchieri semplicemente sciacquandoli sotto l’acqua corrente è essenziale per evitare di compromettere le funzionalità della lavastoviglie oltre che per prevenire la formazione di odore di cibo in cucina.

Nel capire come si carica la lavastoviglie considera poi che è importante che l’acqua scorra con facilità fra piatti, bicchieri e pentole e che il detergente riesca a raggiungere ogni angolo delle stoviglie. Per questo motivo non sovraccaricare l’elettrodomestico, al fine di evitare la formazione di cumuli che impediscono ad acqua e sapone di passare: mantieni sempre la giusta distanza fra un piatto e l’altro. Se poi vuoi avere buoni risultati fai attenzione a non bloccare i bracci rotanti quando carichi la lavastoviglie.

Se poi sei indeciso sul programma migliore da usare, nella gamma di lavastoviglie di Hoover troverai anche AXI, la lavastoviglie intelligente che ti suggerisce il programma più adatto a ogni carico, salvando la lista di quelli che usi più spesso.

Come si mettono le stoviglie nella lavastoviglie?

Ti stai quindi chiedendo come si mettono pentole, piatti, posate e bicchieri nella lavastoviglie? Scopriamo subito qual è la disposizione migliore delle stoviglie nell’elettrodomestico:

  • Nella parte inferiore metti piatti (con la parte alta rivolta verso il centro), pentole, padelle e teglie facendo attenzione a posizionarli bene nelle apposite rastrelliere. Anche gli utensili da cottura più grandi, come i mestoli, i cucchiai da portata e le spatole andrebbero posizionati nel cestello inferiore, capovolti.
  • Nella parte superiore posiziona i bicchieri, inclinandoli leggermente per far sì che il getto d’acqua possa raggiungere ogni angolo. In questa zona metti anche ciotole e contenitori in plastica, che in basso rischierebbero di rovinarsi per la vicinanza con la resistenza elettrica. Qui colloca anche le scodelle e le tazze con l’apertura verso il basso di modo che possano essere raggiunte bene dall’acqua e dal detersivo.
  • Nell’apposito contenitore inserisci le posate, preoccupandoti di girare le punte dei coltelli verso il basso. Se i coltelli sono grandi (come quello del pane, ad esempio), sistemali nella parte inferiore insieme ai mestoli.

Nel capire come caricare la lavastoviglie ricorda poi che di solito i piatti e le stoviglie più sporche andrebbero messi nella zona più centrale dell’elettrodomestico: evita quindi di mettere piatti, pentole e padelle più incrostate ai lati. Questo perché l’acqua scorre abbondante e con maggior potenza al centro, seguendo dei movimenti circolari.

Un’ultima raccomandazione riguarda invece i materiali di cui sono fatte le posate: metti le stoviglie in argento e quelle in acciaio inox su due estremità opposte del cestello portaposate, perché l’acciaio potrebbe reagire e rovinare l’argento.

Vedi Anche

Newsletter