Come cambiare il sacchetto dell'aspirapolvere?

null

Sai quali sono i passaggi per cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere e perché è così importante provvedere a una sostituzione periodica?

 

Per avere pavimenti sempre puliti e privi di residui l’aspirapolvere è un alleato fondamentale. Ma, per svolgere bene il proprio compito, questo elettrodomestico ha bisogno di una manutenzione periodica, in particolare per quanto riguarda il cambio del sacchetto. Quindi, come cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere? E dove buttarlo una volta finita la procedura?

 

Perché cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere?

 

Il sacchetto dell’aspirapolvere è una parte molto importante dell’elettrodomestico: l’aria sporca, prima di arrivare allo scarico, passa attraverso il sacchetto che agisce come un vero e proprio filtro dell’aria. Sul sacchetto sono presenti dei fori attraverso cui passano le particelle di aria e che trattengono, invece, la maggior parte delle particelle di sporco. Così facendo l’aria fluisce nel sacchetto mentre sporco e detriti rimangono intrappolati. Per questo, se il sacchetto della tua aspirapolvere si dovesse rompere o strappare i resti di sporco potrebbero iniziare a essere soffiati fuori dallo scarico del tuo elettrodomestico.

 

Il sacchetto deve essere sostituito con una certa regolarità: la frequenza dipende dall’utilizzo che fai dell’aspirapolvere nonché dal livello di sporco presente in casa: è consigliabile cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere ogni mese ma famiglie numerose, con animali domestici e che sono solite pulire i tappeti con l’aspirapolvere potrebbero dover cambiare il sacchetto con maggiore frequenza.

 

Come capire quando il sacchetto è pieno?

 

Generalmente gli aspirapolvere a traino con sacchetto hanno una spia che si accende per comunicare che deve essere cambiato. Quando la spia si accende puoi continuare a usare l’elettrodomestico ancora per qualche giorno, anche se è buona norma non utilizzarlo per tanto tempo, onde evitare malfunzionamenti all’apparecchio.

Il sacchetto troppo pieno è, infatti, tra le cause più frequenti della perdita di potenza dell’aspirapolvere: in questo caso l’aria non può circolare e non possono entrarvi nuovi detriti.

 

Ecco i segnali più comuni che ti indicano quando è il momento di cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere:

  • l’aspirazione dell’apparecchio è molto ridotta e non vengono raccolti tutti i residui di sporco;
  • l’apparecchio perde polvere e detriti dal tubo;
  • il sacchetto è rotto o strappato, quindi lo sporco rimane bloccato nell’aspirapolvere.

 

Come sostituire il sacchetto dell’aspirapolvere, tutti i passaggi

 

Per capire come cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere dovrai considerare che le modalità di sostituzione variano in base al modello di apparecchio. Generalmente la procedura da seguire è:

  • scollegare l’elettrodomestico dalla presa di corrente;
  • premere il pulsante di apertura del vano porta sacchetto;
  • estrarre delicatamente il sacchetto facendo attenzione a non romperlo;
  • inserire il nuovo sacchetto;
  • richiudere il vano contenitore.

 

Il libretto delle istruzioni ti aiuterà a capire quali sono i passaggi corretti per procedere con la sostituzione del sacchetto della tua aspirapolvere. Assicurati, poi, quando acquisti i nuovi sacchetti di comprare quelli adatti al modello di aspirapolvere che possiedi, e quindi compatibili. È molto importante scegliere un sacchetto per l’aspirapolvere idoneo per l’elettrodomestico, per garantire il corretto immagazzinamento di polvere e detriti. Se il sacchetto fosse troppo grande potrebbe non rimanere in contatto con l’aspirapolvere, se fosse troppo piccolo potrebbe strapparsi.

 

Se ti stai chiedendo dove si butta il sacchetto dell’aspirapolvere standard sappi che si tratta di un residuo secco indifferenziato, quindi una tipologia di rifiuto che non può essere riciclato. Esistono comunque diverse tipologie di sacchetto per l’aspirapolvere come quelli di carta e quelli in microfibra. Non solo: sul mercato ci sono anche i sacchetti HEPA che offrono una migliore capacità, sono progettati per durare il doppio rispetto ai sacchetti antipolvere standard e hanno un sistema di filtrazione ideale per chi soffre di aspa e allergie.

 

E se proprio scegliere e cambiare il sacchetto dell’aspirapolvere non fa per te sappi che Hoover ti offre una vasta gamma di aspirapolvere senza sacco!

Vedi Anche

Newsletter