7 soluzioni innovative per conservare i cibi al meglio e vivere in maniera più salutare

Dopo una lunga giornata di lavoro quando si è stanchi e non si ha voglia di mettersi ai fornelli, il take-away sembra la soluzione ideale ma, con un uso intelligente di frigoriferi e congelatori, si può avere qualcosa di pronto velocemente senza rinunciare a un’alimentazione sana ed equilibrata. 

Ecco alcuni suggerimenti da tenere a mente per sfruttare al massimo le potenzialità di frigoriferi e congelatori.

 

1. Cuocere più porzioni

Prendere l'abitudine di cucinare in quantità doppia e congelare una porzione, è un modo sicuro per ridurre gli sprechi e ottenere il massimo dai tuoi elettrodomestici. Dal curry alla quinoa, ogni volta che sei a corto di ispirazione o non hai il tempo di cucinare, ti basterà aprire il freezer per avere un piatto sano e già pronto. L'ideale anche per i pranzi in ufficio.

 

2. Preparare condimenti naturali

Le erbe aromatiche fresche o le spezie possono essere utilizzate in modo creativo per aromatizzare l’olio che poi verrà utilizzato per cucinare. Basta mettere le erbe nelle vaschette del ghiaccio, versare sopra dell’olio d'oliva e riporle in congelatore. In questo modo si avranno oli aromatici sempre pronti per insaporire in maniera salutare zuppe, salse e vellutate.

 

3. Quanto durano i cibi in frigo?

La durata degli alimenti in frigorifero varia se i cibi sono stati già cotti o se sono freschi o ancora crudi. I cibi crudi si deteriorano in minor tempo: si passa dai 2 giorni massimo di conservazione del pesce crudo, ai 3 giorni di carne e pollami. Il sushi? Si conserva in frigo al massimo un giorno. Le verdure cotte possono essere conservate circa 2 giorni, mentre carne cotta e stufati circa 3. A dispetto di quel che si può pensare, il pesce cotto, se conservato costantemente alla giusta temperatura, può essere mangiato anche dopo 4 giorni

 

4. Conservare le proprietà di frutta e verdura

Le verdure fresche e le erbe dovrebbero essere posizionate nei cassetti sul fondo del frigorifero mentre la frutta dovrebbe essere conservata in un cassetto a bassa umidità. I più recenti frigoriferi Hoover dispongono di tecnologie che sfruttano la naturale umidità generata da frutta e verdura per mantenere il cassetto alla temperatura ideale, facilitando la conservazione delle vitamine e delle proprietà benefiche degli alimenti. 

 

5. Ottimizzare gli spazi

Meglio evitare di congelare il cibo nella sua confezione originale per risparmiare tempo e spazio. Disimballare e riavvolgere il cibo in una pellicola per alimenti o collocarlo in sacchetti separati, renderà infatti lo sbrinamento più rapido e l'organizzazione degli spazi più semplice. Se si è abituati a congelare grandi quantitativi di cibo, una soluzione ideale potrebbe essere l'acquisto di un congelatore verticale o orizzontale che unisce l'esigenza di spazi maggiori al design innovativo Hoover.

 

6. Cosa congelare e per quanto tempo

Burro, margarina e pane possono essere congelati ma vanno consumati entro 3 mesi. Si possono conservare un po’ più a lungo il formaggio grattugiato (4 mesi) e la pasta fresca cruda e i frutti di bosco (6 mesi). Anche il latte può essere congelato ma è meglio consumarlo entro un mese.

 

7. Alimenti da non congelare mai

Le uova sia crude che sode così come tutte le salse a base di uovo, ad esempio la maionese, non vanno mai congelate. Meglio non congelare anche yogurt, ricotta, formaggi spalmabili oltre che verdure e legumi ricchi di acqua come insalata, cetrioli, germogli di soia e ravanelli.